De Marco: «Finale incredibile, dobbiamo ancora crescere. Serve più furbizia»


Mixed zone Giovanissimi

DE MARCO: «Siamo andati a Bibbiena senza paura, con la giusta mentalità. Siamo stati puliti, grintosi, corti. Nel primo tempo, oltre al rigore trasformato da Comanducci, abbiamo avuto altre occasioni con Fedele, Iamu, Magelli e Coppin. Nel secondo tempo, dopo un buon inizio da parte nostra, loro hanno pareggiato su calcio di punizione dal limite dell’area, c’è stata anche una deviazione sfortunata della barriera. Abbiamo reagito, con buone verticalizzazioni. Da una bella azione di Braight e Fedele, Fanella ha segnato il gol del 2-1. Abbiamo continuato ad essere aggressivi, sul 2-1 ci poteva stare anche un rigore su Becucci. La partita era in controllo, poi nel recupero è successo di tutto: sugli sviluppi di un calcio d’angolo è stato atterrato Maino, punizione per noi ma restiamo in 10 per un ingenuo fallo di reazione. Fanella va vicino all’arbitro e gli dice qualcosa: espulso anche lui. Anche in 9 abbiamo avuto l’occasione per il 3-1, è finito il recupero ma l’arbitro fa continuare. Da una punizione dal limite per loro, deviazione della barriera e gol del 2-2. Senza parole. Sono contento per prestazione, però quello che è successo nel finale ci dice che dobbiamo ancora crescere. Servono più malizia e furbizia. Domenica ci aspetta un’altra battaglia contro la Zenith, un derby che dovremo affrontare senza i due squalificati…»


Articolo tratto da: Maliseti Tobbianese A.S.D. - Media Ufficiale - http://www.maliseticalcio.it/
URL di riferimento: http://www.maliseticalcio.it/index.php?mod=read&id=1543868109