Baragli: «In due anni creato la scuola calcio d'élite, ora chiederemo riconoscimento»


Si è svolta ieri sera a Maliseti la presentazione della scuola calcio del Maliseti Tobbianese: le squadre Piccoli Amici, Pulcini e Esordienti hanno fatto il loro ingresso sul campo "Napolitano" per salutare gli sportivi amaranto.
Il saluto di Bardazzi e Becheri, le interviste a Baragli (che ha presentato obiettivi e quadri tecnici per la stagione 2016/17), Guasti, Innocenti, D'Elia e Santini...


Il direttore generale Simone Bardazzi ed il responsabile del settore giovanile Alessandro Becheri hanno portato il saluto della società, rimarcando l'importante lavoro - tecnico ed organizzativo - svolto negli ultimi due anni per riportare la scuola calcio ad un livello 'top'; parlando ai ragazzi, hanno invitato poi a divertirsi, prima di tutto, ed a sognare in grande. Chissà che tra gli oltre 150 tesserati della scuola calcio del Maliseti non vi siano i nuovi Marini, Caggianese, Giandonati... o, perché no, il nuovo Ighli Vannucchi.

Il responsabile della scuola calcio Filippo Baragli ha presentato i quadri tecnici, con tante conferme - nonostante alcuni istruttori, a dimostrazione dell'importante lavoro anche formativo portato avanti, avessero ricevuto in estate richieste da società anche professionistiche - e alcuni nuovi innesti. Tra questi, Davide Guasti (Esordienti B), che ha scelto il progetto Maliseti dopo aver costruito la scuola calcio del San Giusto.

Altre novità sono Ciro Grimaldi (che si occuperà degli Esordienti A fair-play insieme a Massimiliano Marchetti), Riccardo Sturiale (ai Pulcini 2006, insieme a Matteo Innocenti e Andrea Occhini, con quest'ultimo che passa dal ruolo di dirigente a quello di istruttore), Marco Becucci (dal Prato, Pulcini 2007), Alessio Santini (nel doppio ruolo di giocatore della Juniores e collaboratore di Andrea D'Elia nella categoria Pulcini 2008), Massimiliano Matteuzzi e Marco Gabrielli (che si occuperanno dei Piccoli Amici, insieme al responsabile della categoria Alessandro Auricchio).

I quadri tecnici si completano con il responsabile motorio Alberto Troni, il preparatore dei portieri Giorgio Cecchi (che non si dividerà con il settore giovanile, concentrandosi solo sui numeri 1 della scuola calcio), e le new entry Alessio Amerighi e Filippo Betti nel ruolo di collaboratori tecnici.

«In due anni di lavoro abbiamo fatto molto - commenta Filippo Baragli - adesso il nostro progetto tecnico entra nel terzo anno, quello più importante, nel quale chiederemo ufficialmente alla federazione il riconoscimento di scuola calcio d'élite. Altre società hanno compiuto prima questo passo, noi abbiamo preferito aspettare un anno perché non ci interessava una targa da affiggere al campo ma creare davvero una scuola calcio d'élite. I numeri? Personalmente ho sempre pensato prima alla qualità che alla quantità, è chiaro però che se lavori bene arrivano nuovi ragazzi, quest'anno avremo oltre 150 iscritti. Per quanto riguarda i quadri tecnici ci saranno quindi alcuni inserimenti, tra questi il nome più conosciuto è sicuramente quello di Davide Guasti, che in estate è stato cercato da praticamente tutte le più importanti società toscane, ma che ha scelto Maliseti. D'Elia e Innocenti? Siamo felicissimi di averli ancora con noi, il fatto che importanti società si fossero interessati a loro ci inorgoglisce perché è la dimostrazione che non facciamo crescere solo ragazzi ma anche istruttori. L'Empoli? Come sapete sono un osservatore ufficiale dell'Empoli, ho fortemente voluto questa affiliazione, insieme alla società. La collaborazione si rafforzerà sempre di più, a Monteboro si guarda con grande attenzione a quello che succede a Maliseti, diversi ragazzi sono sotto osservazione. L'attività comincerà il 1° settembre, fino al 15 ottobre faremo delle prove gratuite per tutti i nati dal 2007 in poi. Approfitto per un ringraziamento non formale ma sentito a tutti i dirigenti accompagnatori delle squadre per il loro prezioso lavoro...»

«Per prima cosa vorrei ringraziare la società San Giusto - dice Davide Guasti - il presidente Colzi e tutti i dirigenti, istruttori e ragazzi, per me è stata un'esperienza molto importante. In estate sono stato cercato anche da altre società, ma ho scelto Maliseti per il progetto tecnico che la società sta portando avanti sotto la direzione di Baragli. Comincio questa nuova avventura con molto entusiasmo, con la speranza di rimanere qua a lungo. Non nascondo che un domani mi piacerebbe allenare una categoria regionale d'Elite. il gruppo Esordienti B è un gruppo numeroso, tanto che abbiamo deciso di allestire due squadre, una delle quali sarà iscritta su Firenze. I ragazzi che si dimostreranno più pronti potranno andare a giocare anche con i 2004, con il salto da Pulcini a Esordienti il nostro compito è iniziare a preparare i ragazzi per i campionati regionali...»

«Sono contento di essere rimasto a Maliseti - spiega Matteo Innocenti - sono convinto che per me lavorare con Filippo sia la scelta più giusta per proseguire un percorso di crescita e formazione. In futuro ovviamente mi piacerebbe poter approdare in società anche professionistiche. Continuerò a lavorare con il 2006, un gruppo al quale sono molto affezionato...»

«Sono cresciuto nel Maliseti - dice Andrea D'Elia - prima come giocatore, poi come istruttore. Da quando siamo affiliati con l'Empoli, il nostro lavoro non è diverso o inferiore a quello di società professionistiche, per questo ho deciso di restare. Sono contento per Auricchio, che la lavorato con me e adesso prende la responsabilità della categoria Piccoli Amici, e mi fa piacere cominciare a lavorare con Alessio Santini...»

«Sono orgoglioso di iniziare questo percorso - conclude Alessio Santini - ho tanto entusiasmo e voglia di apprendere. Mi servirà anche come giocatore...»

Un ringraziamento a Alessandro Gelli per il service audio e le musiche!


Articolo tratto da: Maliseti Seano A.S.D. - Media Ufficiale - http://www.maliseticalcio.it/
URL di riferimento: http://www.maliseticalcio.it/index.php?mod=read&id=1468422344