Mixed Zone: i commenti dei mister


Interviste a Cavaliere, Pelagatti (viceall. Allievi Elite), Di Vivona, Becheri e Mattiaccio. Becheri presenta l'accordo di collaborazione stipulato nei giorni scorsi con la società Grignanese...

CAVALIERE: «Difficile chiudere qualcosa in più a questi ragazzi, meritano tutti 10 per l’impegno e l’attaccamento con cui stanno portando a termine la stagione. Anche a Calenzano avevamo assenze importanti, 13 giocatori di movimento a disposizione, di cui 6 difensori. Ho dovuto chiedere un sacrificio a giocatori che rientravano dopo tanto tempo, come Mangani che ha dopo 3 mesi ha fatto 80’, o con pochi allenamenti nella gambe. Cerbai ha giocato con la febbre. Di fronte avevamo un Calenzano rinforzato da 2 giocatori della prima squadra e da 3 ’98. In fase difensiva abbiamo disputato una gara perfetta, non concedendo praticamente niente. Davanti abbiamo risentito dell’assenza di Lorenzi, nonostante tutto abbiamo colpito un palo con Leporatti e creato altre 2-3 situazioni potenzialmente pericolose. Non siamo stati favoriti nemmeno dal campo, arido e gibboso, che non permetteva di verticalizzare. Siamo ancora in corsa per la coppa, compreso il recupero mancano 4 partite, di cui 3 in casa…»

PELAGATTI: «Per prima cosa tanti auguri di pronta guarigione a mister Cavalieri, che per un’indisposizione non ha potuto esserci a Firenze. Avevamo preparato la partita in un certo modo, ma dopo soli 6’, a seguito di un fallo ingenuo commesso al limite dell’area di rigore, siamo andati in svantaggio. Sotto di un gol abbiamo faticato a riorganizzarci e l’Olimpia ne ha approfittato sfruttando anche le dimensioni ridotte del campo che hanno esaltato i loro giocatori più tecnici. Alla mezz’ora eravamo già sotto di quattro gol. Nel secondo tempo siamo cresciuti grazie soprattutto alle iniziative di Stefanelli e Tardelli, ma la partita era ormai compromessa. Abbiamo segnato il gol della bandiera con Gori, su assist di Russo. Una nota di merito per Bambini e Panzi che hanno fatto il loro esordio nell’Elite. Adesso dobbiamo rialzare subito la testa, mercoledì abbiamo una partita che può valere un’intera stagione, non possiamo permetterci di sbagliare, in un modo o nell’altro dobbiamo conquistare i tre punti…»

DI VIVONA: «Abbiamo messo un altro piccolo tassello verso la vittoria finale, non bisogna però abbassare la guarda perché mancano ancora 7 partite. Nel primo tempo ci siamo un po’ adeguati al gioco dei nostri avversari, ricorrendo troppo al lancio lungo. Nella ripresa invece abbiamo fatto noi la partita, mettendo la palla a terra e sviluppando delle belle azioni in velocità. Siamo passati in vantaggio con un bellissimo gol di Cavalieri, con un bel taglio da destra a sinistra. A parte un paio di mischie in area non abbiamo mai rischiato. Nel finale ho inserito forze fresche in avanti dopo poco Pitta ha chiuso la partita con un gol strepitoso. Vittoria meritatissima, complimenti ai ragazzi…»

BECHERI: «Un pareggio così lascia inevitabilmente l’amaro in bocca, abbiamo subito il gol dell’1-1 su rigore molto generoso quando mancavano pochi secondi alla fine. La palla è rimbalzata a terra e poi sul braccio, attaccato al corpo, del nostro difensore. L’arbitro ci ha pensato qualche secondo poi ha fischiato, forse perché condizionato dai due rigori in nostro favore, netti però, concessi in precedenza. Dispiace perché avremmo potuto chiudere prima la partita, penso al rigore sbagliato da Fei o ai due incroci colpiti nella stessa azione da Rossellò e Leporatti. Dispiace perché non siamo riusciti ad approfittare in pieno della sconfitta del Capostrada contro la Lastrigiana, avremmo potuto essere alla pari. Mancano cinque partite, continuiamo a crederci, domenica ci aspetta una partita fondamentale proprio contro la Lastrigiana…
L’accordo con la Grignanese? Prevede occasioni di confronto tra gli allenatori per condividere strumenti e metodologie di lavoro con la finalità di aiutare la crescita e la valorizzazione dei giovani calciatori. I ragazzi più promettenti della Grignanese avranno la possibilità di continuare il loro percorso di crescita in campionati regionali tra le fila del Maliseti Tobbianese. Siamo contenti di questa collaborazione con una società pratese di lunga tradizione a livello di scuola calcio…»

MATTIACCIO: «Troppo netto il gap tecnico tra le due squadre, ho cercato di dare spazio a tutti. Continuiamo a lavorare con grande impegno per finire al meglio il campionato e per prepararci al meglio per i tornei primaverili...»


Articolo tratto da: Maliseti Seano A.S.D. - Media Ufficiale - http://www.maliseticalcio.it/
URL di riferimento: http://www.maliseticalcio.it/index.php?mod=read&id=1426505403