Bardazzi: «Soddisfatti della campagna di rafforzamento, squadre competitive»


ImageLunga intervista al direttore generale amaranto Simone Bardazzi, che parla a 360° dal settore dilettanti alla scuola calcio...

BARDAZZI: «Prima di cominciare l’intervista, a nome di tutta la società porgo le più sentite condoglianze al vicepresidente Andrea Colzi ed alla sua famiglia per la scomparsa del fratello Luca, nostro compaesano ed amico…

Un bilancio della campagna acquisti? Rispetto allo scorso anno, quando le incognite legate alla partecipazione o meno al campionato Allievi regionali aveva condizionato un po’ tutto il nostro lavoro, sinceramente ci aspettavamo una sessione di mercato più semplice. Soprattutto per quanto riguarda le quote, abbiamo dovuto fare i conti con indecisioni e ripensamenti dell’ultimo minuto. La categoria più difficile da contattare è stata quella dei ’95. Il regolamento, a mio avviso sbagliato come ho già avuto modo di affermare, che impone un Allievo ‘95 in campo dal 1’ in Eccellenza e Promozione ha reso molto problematico il lavoro delle società…

Detto questo, nonostante queste problematiche incontrate mi sento di valutare positivamente il lavoro svolto dallo staff tecnico, grazie soprattutto alla stretta collaborazione tra il sottoscritto, il responsabile del settore giovanile Raffaele Benassi e tutti i responsabili di settore. Il momento economico è sicuramente difficile per tutti, abbiamo cercato, a partire dalla Prima Squadra, di centellinare le nostre risorse. Penso che oggi come oggi l’obiettivo principale di ogni società sportiva sia quello di programmarsi in maniera tale da esserci anche in futuro. Siamo comunque riusciti ad allestire squadre in grado di ben figurare in tutte le categorie, anche se sappiamo bene che non sarà facile ripetere la stagione trionfale appena conclusa…

In Promozione abbiamo ringiovanito ulteriormente l’organico, confermato quasi in blocco la difesa, e arricchito il reparto offensivo. Siamo consapevoli che affronteremo un campionato ancora più difficile del precedente, aspettando la composizione del girone che sicuramente sarà ricco di presenze illustri quali Castelnuovo Garfagnana, Quarrata, Real Forte dei Marmi Querceta (fusione tra le due società), etc. Inoltre non avremo più il vantaggio dell’effetto sorpresa, dovremo sudare le proverbiali sette camicie, ma sono sicuro che mister Rossi ed i suoi ragazzi sapranno farsi rispettare…

Completamente nuova è la formazione Juniores, guidata ancora da Carlo Salvadori. Dopo aver vinto il campionato scorso, il blocco ‘93 è stato sostituito in grande parte dal blocco ’95, fresco vincitore del campionato Allievi A. Alcuni ‘93 salgono in prima squadra, altri hanno trovato spazio in squadre di Prima Categoria. Sperando che il blocco ‘95 possa ripetere questi risultati, ci vorrà comunque un po’ di tempo per amalgamare l’organico. Nella rosa ci siano qualità in tutti i reparti, ma la fretta è sempre cattiva consigliera, diamo a questa squadra il tempo di assestarsi prima di poter capire che ruolo reciterà nel proprio campionato…

Discorso diverso per gli Allievi di Cavalieri, il gruppo ‘96 è forte e molti di loro giocano insieme da tantissimi anni. A dispetto delle falsità assolute che ho sentito anche recentemente, questa squadra negli anni è stata modificata pochissimo, con pochi innesti mirati per migliorare ulteriormente un gruppo che primeggiava già ai tempi della scuola calcio. Un gruppo che lo scorso anno ha contribuito a stravincere il campionato Allievi A, oltre al proprio campionato Allievi B. Da questa squadra possiamo attenderci un gran bel campionato Allievi Regionali e diversi di loro sono già monitorati da tempo in ottica prima squadra per la prossima stagione…

Nella categoria ‘97 c’è l’unico volto nuovo per quanto riguarda la conduzione tecnica, Ivan Mattiaccio, a lui il nostro caloroso benvenuto ed un grosso in bocca al lupo ai suoi ragazzi per la prossima stagione. Come è nostra consuetudine, un paio di questi ragazzi saranno aggregati in pianta stabile nella categoria superiore, i due mister Cavalieri e Mattiacci lavoreranno in stretta collaborazione. Anche in questo caso siamo campioni in carica, sono sicuro che difenderemo il titolo Allievi B con grande onore...

Passando alla categoria Giovanissimi Regionali ‘98, anche in questo caso abbiamo registrato alcuni dietro front estivi. Va sottolineato il lavoro di rinnovamento della squadra per renderla competitiva in un campionato decisamente più difficile di quello che hanno affrontato e vinto nella passata stagione: 7 nuovi arrivi per mister Becheri, tecnico esperto. Tutto da valutare il potenziale della squadra a sua disposizione, due ingressi in coppa regionale nelle ultime due stagioni, si dice che “non c’è due senza tre”, noi ci crediamo…

Al mister che ha vinto il proprio campionato al primo anno a Maliseti, Leonardo Bruscoli, verrà affidata la categoria ‘99, una squadra che a sua volta ha vinto le finali fair-play con Francesco Midili alla guida. Per affrontare il primo campionato nel settore giovanile, la rosa è stata rinforzata con un paio di nuovi arrivi. Anche in questo caso il gruppo lavorerà in simbiosi con la categoria superiore, senza perdere di vista il proprio campionato dove, secondo me, il Maliseti ha tutte le carte in regola per stare nelle primissime posizioni…

Ho fatto una panoramica di tutte le squadre che vanno dai dilettanti al settore giovanile, ovviamente anche nella scuola calcio, guidata con la solita maestria da Fabio Montemaggi, niente è stato lasciato al caso. Nella passata stagione ’99, ’00 e ‘01 hanno raggiunto le finali provinciali, due delle quali vinte, la speranza è che anche nella prossima stagione queste categorie si confermino ai vertici dei propri campionati, ma in questo caso, soprattutto, spero che tutti i nostri giovanissimi tesserati, trovino in questo sport la possibilità di divertirsi, di socializzare nel miglior modo possibile con i propri compagni, di saper trarre insegnamento dai propri tecnici, non solo a livello sportivo, e infine di coltivare nuove amicizie che potranno durare nel tempo, a prescindere dal colore delle maglie che indosseranno in futuro. Come è successo a me! Buona stagione a tutti, a tutti i nostri tesserati e alle loro famiglie, anche ai nostri avversari, certo, gli avversari, se non ci fossero loro, con chi potremmo confrontarci?

Mi sono dimenticato un’altra cosa, importante, che avrei voluto raccontare il giorno della presentazione, ma quella sera, il tempo era tiranno. Un aneddoto che mi ha fatto davvero piacere, accaduto questa estate che ormai volge al termine. Una sera mi sono trovato a parlare con un nostro tesserato classe ‘95 e con suo padre. Faccio volentieri anche il nome, Frosini Daniele, un ragazzo arrivato da noi l'estate scorsa, non molto utilizzato da mister Cavalieri, forse il giocatore che ha effettuato il minutaggio minore di tutti. Stavo parlando con loro cercando di spiegare i motivi per cui non avremmo potuto confermarlo nella Juniores, che erano ovvi, avendo avuto già poco spazio con i coetanei 1995, ma suo padre mi interruppe dicendo: “Bardazzi, non importa che vada avanti, ce lo aspettavamo, è normale, ma noi siamo venuti qui soprattutto per ringraziarla, lei, il mister, la società. Daniele è stato benissimo e ha fatto un anno di esperienza importante che non dimenticherà, ha vinto un campionato, si è trovato benissimo, grazie davvero per l'occasione che avete dato a mio figlio”. Queste parole mi hanno colpito profondamente, fossero state dette dal genitore di un ragazzo che aveva trovato largo impiego avrebbero avuto un importanza minore, ma Daniele, un ragazzo dal comportamento esemplare, ha giocato poco. Ecco perché le parole di suo padre (e le sue), mi hanno davvero lasciato il segno, è evidente che a prescindere dal suo scarso impiego, Daniele si è sentito totalmente partecipe della splendida cavalcata della squadra allenata da Cavalieri, e lo stesso mister lo ha fatto sentire comunque importante e questo va sottolineato, ma è molto difficile nel calcio sentirsi dire grazie, e quello che ho ricevuto quella sera non lo dimenticherò, vale per me molto più della vittoria di un campionato…

Mi sono dilungati un po’, ma erano diverse settimane che non rilasciavo dichiarazioni, l’estate è stata impegnativa. Adesso cerchiamo di goderci qualche giorno di vacanza, prima di tuffarci nella nuova stagione. Buone vacanze anche a tutti i collaboratori della società, alla segreteria, alla pizzeria…»


Articolo tratto da: Maliseti Seano A.S.D. - Media Ufficiale - http://www.maliseticalcio.it/
URL di riferimento: http://www.maliseticalcio.it/index.php?mod=read&id=1344242000