Un mese di squalifica a Becheri: il ricorso dell'AC Maliseti


La società amaranto ha presentato reclamo contro la squalifica del sig. Alessandro Becheri, allenatore dei Giovanissimi B. La nota della società A.C. Maliseti...

L'A.C. Maliseti ha prestatato ricorso avverso la squalifica (1 mese) comminata all’allenatore dei Giovanissimi B Alessandro Becheri in seguito alla partita di campionato Tavola Calcio – A.C. Maliseti del 12 gennaio u.s. (non disputata).

Ecco, in sintesi, i fatti: sabato scorso era in programma al campo di Tavola la partita Tavola Calcio - A.C. Maliseti. Senza verificare direttamente le condizioni del campo, come prescrive il regolamento, l’arbitro designato sig. Lorenzo Manca ha deciso che non sussistevano le condizioni per far disputare la partita a causa dello stato del terreno di gioco. Parere peraltro non condiviso dai dirigenti delle due squadre. Mentre l’arbitro si recava al bar del campo sportivo di Tavola, l’allenatore dell’A.C. Maliseti sig. Alessandro Becheri chiedeva educatamene spiegazioni all’arbitro, sostenendo l’opportunità di una verifica delle condizioni del campo (provare a far rimbalzare la palla). L’arbitro a quel punto chiedeva al sig. Becheri di qualificarsi. Il sig. Becheri si presentava come l’allenatore dell’A.C. Maliseti. L’arbitro ne prendeva atto ribattendo però che la partita non si sarebbe comunque giocata e che non c’era la necessità di alcun sopralluogo sul terreno di gioco. Quindi l’arbitro sig. Manca entrava dentro il bar dove – presenti tutti gli atleti delle formazioni Giovanissimi B di Tavola Calcio e A.C. Maliseti, i dirigenti delle due società, i genitori degli atleti, ed altre due formazioni del Tavola Calcio (di altra categoria) in attesa di partire per disputare le rispettive partite di campionato – decideva di effettuare la chiama, senza neppure entrare negli spogliatoi. Fatto che suscitava probabilmente l’ilarità di qualche genitore che chiedeva all’arbitro se avesse paura di sporcarsi le scarpe bianche. Il sig. Becheri assisteva alla scena in disparte, come può testimoniare un centinaio di persone presenti nel bar in quel momento. E’ quindi assolutamente non corrispondente alla verità quanto riportato nel referto arbitrale: mai il sig. Becheri si è permesso di rivolgersi in modo ingiurioso nei confronti del direttore di gara. Anzi, nel corso della sua lunga carriera di allenatore ed educatore di ragazzi, il sig. Becheri ha sempre tenuto un comportamento impeccabile e rispettoso nei confronti degli arbitri, dei dirigenti e degli atleti delle squadre avversarie.

«L’A.C. Maliseti - si legge nel reclamo - sottolineato che entrambe le squadre si aspettavano che il direttore di gara effettuasse un sopralluogo sul terreno di gioco, in assenza del quale ovviamente altro non potevano fare che accettare la decisione del sig. Manca, ribadisce che il sig. Becheri ha tenuto un comportamento assolutamente corretto – come può testimoniare un centinaio di persone presenti - e che quanto riportato nel referto non corrisponde nemmeno lontanamente alla verità ed è frutto sicuramente di un fraintendimento del direttore di gara, chiede la cancellazione della squalifica comminata al sig. Becheri. Fiduciosi nella vostra collaborazione, porgiamo cordiali saluti».


Articolo tratto da: Maliseti Seano A.S.D. - Media Ufficiale - http://www.maliseticalcio.it/
URL di riferimento: http://www.maliseticalcio.it/index.php?mod=read&id=1200657175